Meditazione Vipassana

a cura di Henk Barendregt e Mirjam Hartkamp

all’interno del progetto cari maestri
A cura della compagnia tardito/rendina
in collaborazione con Piemonte dal Vivo e casa Luft.

31 Maggio > 02 Giugno 2019

Casa Luft / Torino

Meditazione Vipassana

Meditazione Vipassana

La meditazione Vipassana, è parte di una tradizione millenaria, è stata fonte d’ispirazione per gli interventi mirati al raggiungimento della consapevolezza. Vipassana ha due obiettivi:
1. sviluppare la concentrazione, verso la calma interiore;
2. sviluppare l’intuizione, verso la libertà mentale.

L’intuizione può essere ottenuta solo in una mente rilassata, quindi 2 ha bisogno di 1. D’altro canto, la concentrazione è parzialmente migliorata dalla libertà mentale, quindi 1 è supportato da 2. Per questi due obiettivi, che richiedono un ri-condizionamento delle vecchie abitudini, verranno praticati due esercizi di base, che potrebbero far accadere alcuni fenomeni imprevisti.

Per trovare la calma interiore sviluppiamo cordialità e concentrazione rilassate, a questo punto può apparire un’agitazione finora nascosta. Imparando ad osservare quanto accade, si possono trovare forme di rilassamento più profonde.

La libertà richiede abbandono. Il sé narrativo, “il nostro essere confortevole”, cambia continuamente, ma noi vogliamo fortemente aggrapparci ad esso e cercare di fissarlo, così facendo entriamo in un impedimento. Vedendo sempre più chiaramente che “il nostro sé fisso” è un’illusione, possiamo sviluppare il coraggio di lasciar andare le storie su di noi, raccontate da noi stessi e dagli altri. In questo modo cresce un’altra forma di fiducia, osservando in modo rilassato quello che accade momento per momento. Ciò dà la libertà di tornare alle storie citate o, al contrario, procedere senza di loro.

Per sviluppare l’intuizione si ha bisogno di concentrazione; per sviluppare la concentrazione si ha bisogno di disciplina. È importante limitare i sensi, praticare con piena dedizione e, al tempo stesso, rilassarsi completamente. Solo allora può verificarsi il ri-condizionamento menzionato. Questo richiede qualche sforzo. Ma già prima di raggiungere l’obiettivo, i risultati varranno gli sforzi fatti: una minor sofferenza mentale e la propensione ad una gioia equilibrata. Il rapporto tra ricompensa/sforzo è in realtà abbastanza grande: per uno sforzo relativamente piccolo, un grande impatto sulla propria vita può essere il risultato.

Il raggiungimento effettivo del secondo obiettivo è chiamato “risveglio”. È una realizzazione assolutamente irremovibile; inoltre, non accade a nessuno, non richiede conferma e non ottiene nulla.

Il breve ritiro che seguirai potrebbe dare un assaggio di questo.

Lingue parlate italiano ed inglese
Insegnanti Henk Barendregt e Mirjam Hartkamp.

Henk medita sin dal 1972. Prima la meditazione Zen con, come insegnante, Kobun Chino (1938-2002) presso l’Haiku Zendo, Los Altos, California, e con altri insegnanti presso lo Zen Mountain Center, Tassajara, sempre in California. Poi a partire dal 1979 ha praticato meditazione interiore (Vipassana) con phra Mettavihari (1942-2007) in Olanda. Insegna Vipassana dal 2001 e guida dei ritiri dal 2006 (sia in forma intensiva che più leggera). Henk Barendregt è un logico matematico che per i suoi fondamentali contributi al Lambda-calculus ha ricevuto numerosi riconoscimenti internazionali, tra cui il premio Spinoza, il più importante premio scientifico olandese, spiega, nelle sue lezioni di meditazione, che si tratta di un training sia intuitivo che preciso. Gli esempi (metafore) vengono spesso dalle aree della musica e della scienza.

Mirjam ha praticato intensivamente Vipassana sin dal 2009, con insegnanti vipassana sia dell’Est che dell’Ovest. Attualmente insegna con Henk Barendregt ed è insegnante stabile presso l’Istituto Dutch Comenius. Ha un percorso accademico in arte e psicoterapia, ed è di filosofia Buddista. Si dedica al Dhamma a livello del personale (pratica), dell’interpersonale (insegnamento e consulenza) e dell’impersonale (ricerca), con lo scopo di approfondire la conoscenza liberatoria e di coltivare la felicità compassionevole. Co-conduce ogni anno molti ritiri intensivi. Conduce una ricerca di dottorato sugli effetti della meditazione all’Università della Sapienza di Roma.

 

Per la pre-registrazione compilare il questionario. L’accettazione dipende dai posti disponibili e dall’idoneità del meditatore.

INFO & CONTATTI


compagniatarditorendina@fastwebnet.it
tel. 340 41 29 858 / 339 37 31 834

quando da venerdì 31 Maggio a domenica 02 Giugno 2019
orario 31 maggio 17.00 > 19.30
1 giugno 9.30 > 12.30 - 14.30 > 19.30
2 giugno 9.30 > 12.30 - 14.30 > 17.00


dove Casa Luft Via Monginevro, 262 - Torino

costo 50,00 € (la quota comprende due pranzi vegetariani e iscrizione Associazione Kado) + una donazione volontaria (dana - generosità) per l'insegnamento.
Il soggiorno dovrà essere organizzato dai partecipanti.



all’interno del progetto cari maestri
A cura della compagnia tardito/rendina
in collaborazione con Piemonte dal Vivo e casa Luft.