Il ridicolo del dramma

a cura della compagnia tardito/rendina

15 > 17 Febbraio 2019

Nuovo Cinema Teatro Italia / Soliera (MO)

Il ridicolo del dramma

Un primo approccio al vasto mondo del clown‚ inteso non come un personaggio‚ ma come uno stato d’animo al quale tendere per toccare un punto di grazia e innocenza.
Diventare partecipi di un movimento vitale e liberatorio che ci offre uno sguardo compassionevole verso l’umano capace di poterne sorridere.

Il laboratorio pone una forte attenzione sulla pratica del proprio corpo‚ principale strumento di gioco con cui ristabilire un contatto più profondo e sensoriale al fine di renderlo uno strumento sensibile‚ in continuo mutamento‚ in grado di creare nuove forme espressive ed emozionali.

Farsi attraversare da differenti stati energetici toccando e indagando‚ in presenza‚ la possibilità di lasciar andare l’autocontrollo‚ sospendendo il giudizio.
Abitare il corpo con la vigilanza utile ad ascoltare quel mondo che si manifesta nel tempo presente e che urge di esporsi all’esterno.

Permettersi l’inciampo sulla realtà‚ cogliendo la possibilità di allentare i confini di una seriosa tenuta.

Gioco e leggerezza‚ per far emergere e smascherare le mille facce dell’IO‚ cogliendo con l’ausilio del distacco il suo goffo manifestarsi‚ per il piacere di osservarsi drammatici e sorprendersi ridicoli.

Il clown‚ grazie al riconoscere i meccanismi della coscienza egoica‚ quell’IO SONO che si identifica con la conoscenza mentale che abbiamo di noi stessi‚ crea uno spazio di consapevolezza. Ci permette di poter “danzare” con gioia la gabbia dentro cui ci tiene costretti l’ego e così spalancarne le sbarre‚ in fondo‚ semplicemente‚ illusorie.
Diventiamo così partecipi di un movimento vitale e liberatorio che ci offre uno sguardo compassionevole verso l’umano‚ capace di poterne sorridere.

“L’ego non è sbagliato, è solo inconsapevole. Quando osservate l’ego dentro di voi‚ state cominciando ad andare al di là di esso. Non prendete l’ego troppo seriamente. Quando scoprite in voi un comportamento egioco‚ sorridete. A volte potrete persino farvi delle belle risate.
Come può l’umanità essersi ingannata per tanto tempo su questo?”
da Un nuovo mondodi Eckhart Tolle

*All’interno del laboratorio sono previsti momenti di meditazione in acqua calda.
La meditazione in acqua ci permette di entrare in un intimo e profondo contatto con noi stessi, offrendoci la possibilità di sperimentare uno stato di accoglienza e di resa, necessarie per alleggerire e giocare i molteplici aspetti della personalità.

Il laboratorio è rivolto a tutti coloro che hanno il desiderio e la curiosità di giocare in leggerezza con aspetti della propria personalità‚ da far emergere e trasformare in dinamiche clownesche.

Non è indispensabile essere danzatori o attori professionisti.

Temi di lavoro

Quotidianamente
Abbandono e rilassamento a terra. Messa in moto delle articolazioni.
Riscoperta e pratica delle risorse funzionali dell’universo corpo.
Esercizi per affinare le potenzialità formali‚ emotive ed energetiche.

Meditazione in movimento
Esercitare il posizionamento nell’osservatore al fine di praticare la distanza da sé‚ necessaria per entrare in una relazione di gioco con la struttura e la dinamica del proprio ego.

Pratiche e Gioco
Attraverso pratiche corporee riconoscimento delle dinamiche mentali ed emozionali della coscienza egoica e messa in gioco delle sue attitudini seduttive.
Studio delle nozioni di personalità e delle modalità messe in atto per affermarsi nel quotidiano.

Improvvisazioni guidate a partire da questi ultimi elementi.

Approfondimenti personali sui temi di lavoro elaborati.

INFO & CONTATTI


compagniatarditorendina@fastwebnet.it
011 81 91 330
339 37 31 834
340 41 29 858


Nuovo Cinema Teatro Italia / Arti Vive Atelier
laboratori@stefanocenci.org

quando da venerdì 15 a domenica 17 Febbraio 2019
dove Nuovo Cinema Teatro Italia Soliera (MO)